Passa ai contenuti principali

Come inserire le proprio foto in Google Maps

L'inserimento delle proprie fotografie in Google Maps è estremamente facile, seppure bisogna prestare molta attenzione alla localizzazione esatta delle stesse e decidere se "donarla" o meno al mondo di internet.

Una volta selezionate le foto che si vogliono inserire su Google Maps, bisogna caricarle su Picasa Web Album, effettuare la localizzazione geografica, e caricarle su Panoramio.

Ogni volta che si inserisce un contenuto, soprattutto le foto, bisogna considerare che queste possono anche essere "copiate", pertanto se si desidera mantenere i propri diritti esclusivi sulla foto, è consigliabile l'elaborazione della stessa, in modo tale da renderla unica e, soprattutto, riconoscibile.

Questo può essere molto utile, se non perfino opportuno, per tutte quelle immagini che non sono facilmente reperibili, ad esempio quelle interne, mentre può essere superfluo per quelle che possono essere scattate liberamente, chiaramente, ognuno è libero di stabilire fino a che punto salvaguardare i propri diritti di autore.

Tuttavia, bisogna considerare che il processo per la successiva elaborazione, anche in funzione del metodo scelto, può comportare una notevole perdita di tempo, per questa ragione, bisogna valutare attentamente quando è il caso di personalizzarle.

Certamente l'inserimento di foto, soprattutto delle località italiane poco conosciute, consente una maggiore probabilità che la foto, ed il nome associato all'account, sia visibile nella relativa cartografia online di Google Maps.

Se ha bisogno di un supporto tecnico per conoscere nel dettaglio la procedura da utilizzare, può richiedere, con un minimo contributo, l'abilitazione al tutorial predisposto, visitando la pagina dedicata sulla piattaforma e-learning.

Post popolari in questo blog

Creare email aziendale

Ci sono due modi per creare una email aziendale, il primo consente di poter personalizzare solo la prima parte ( nome @ nome del provider utilizzato ) , il secondo di scegliere entrambi i nomi visualizzati ( nome @ nome azienda ) .
Il secondo metodo è molto più professionale, rispetto al primo, tuttavia bisogna acquistare il dominio, ovvero l'indirizzo che si vuole utilizzare dopo la @ .

CORSO BASE PROGRAMMI GOOGLE

Il corso base pratico sui programmi Google consente di acquisire le conoscenze minime sull'utilizzo della tecnologia web di Google.
Il corso inizia con l'esposizione dei principali programmi Google, con esercitazioni pratiche sulle singole modalità di configurazione e le relative funzionalità.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURALE

La tecnologia Google consente la facile introduzione di numerose innovazioni tecnologiche e culturali, tuttavia, una serie di fattori, che possiamo anche definire resistenze, inibiscono l'attivazione di nuovi strumenti e sistemi.
Bisogna, quindi, guardare al passato per sforzarsi di capire quale può essere un futuro, ovvero riuscire a sfruttare la tecnologia disponibile per raggiungere con maggiore facilità gli obiettivi.
Il passato certifica il presente.
Il futuro dipende anche dalle innovazioni tecnologiche e culturali che i cittadini riusciranno ad introdurre.
Molta parte della nostra popolazione è cresciuta senza tecnologia e non tutti sono riusciti a cogliere le opportunità che possono generare, probabilmente è mancato anche un accompagnamento culturale.
Le sperimentazioni effettuate hanno consentito di elaborare un Programma Operativo Comunale, che tenendo conto della tecnologia disponibile, affronta alcuni ambiti strategici del funzionamento delle comunità territoriali, i…