Passa ai contenuti principali

Quanto costa ad un'azienda non innovare con il web ?

Non esiste un importo preciso per determinare qual'è il costo per un'azienda della mancata innovazione tramite il web, tuttavia, è possibile affermare con certezza che può essere molto elevato.

Per quanto nel breve periodo possa anche essere "insignificante", rispetto al volume di affari complessivo, nel medio lungo periodo, invece, può rappresentare una grave perdita economica, per diverse motivazioni.

Infatti, si tende spesso a sottovalutare il web, anche a causa di precedenti esperienze, che non avendo portato concreti benefici economici, fa ritenere questo strumento inutile, oppure più semplicemente si ritiene a priori non attivare alcuna innovazione, tramite l'utilizzo di internet, dando per scontato che la propria posizione di mercato, non può essere influenzata in nessun modo.

Un altro elemento che determina questa scelta è che il proprio settore, e più in generale la propria attività, sembra non aver bisogno del web per raggiungere gli obiettivi, anche di vendita fissati, ma è proprio così ? o è una convinzione, scaturita dall'abitudine di percorrere solo le pratiche consolidate ?

Per quanto non bisogna pensare al web, come la soluzione a tutti i problemi, ma come un ulteriore strumento operativo a servizio della propria attività, bisogna guardare a questa tecnologia, che già oggi è utilizzata da una larga parte della popolazione mondiale, ivi compresa quella del proprio territorio, per riuscire a coglierne i benefici, diretti ed indiretti.

Premesso ciò passiamo all'analisi di quelli che possono essere i costi per un'azienda che non sfrutta la tecnologia per il Web disponibile, iniziamo con il fare una prima lista:
  • costi telefonici per le informazioni che potrebbero essere fornite tramite pagine web,
  • costo del personale per l'elaborazione dei dati cartacei acquisiti (ordini, iscrizioni, altro),
  • costo della carta e dell'inchiostro per la stampa di bozze e/o altro materiale informativo,
  • manutenzione ed aggiornamento del software e dell'hardware,
  • costo del personale nel tempo che non viene utilizzato,
  • altri costi in funzione della tipologia dell'azienda.

Questa lista, certamente non esaustiva, già consente di poter determinare un primo importo economico sostenuto, che è da considerare quale costo per il mancato utilizzo della tecnologia web, tuttavia, questi costi diretti, che si potrebbero evitare, rappresentano solo la punta di un iceberg, infatti, i costi maggiori per questa mancata innovazione sono quelli che possono influire sulle entrate aziendali.

Oltre alla concreta opportunità di poter costantemente promuovere il proprio business, senza alcun costo, utilizzando il personale nei tempi vuoti, non si avviano precise strategie per fidelizzare i clienti già acquisiti o tutti quelli con cui si è entrati in contatto, anche per contrastare una concorrenza sempre più agguerrita.

Appare ovvio che pensare alle modalità tradizionali, sarebbe un ulteriore costo, che inevitabilmente inciderebbe sul prezzo finale del servizio e/o prodotto, mentre sfruttando la tecnologia del web, il costo da sostenere è talmente irrisorio, per non dire nullo, che consente di poter agevolmente fornire alla propria potenziale utenza una vastità di utilità, tale da potersi considerare un vero e proprio valore aggiunto.

La mancata introduzione di queste innovazioni tramite il web comporta, quindi, un costo molto elevato per le aziende, in quanto sono i servizi aggiuntivi offerti, che possono fare la differenza nell'orientare l'utente all'acquisto della prestazione e/o del prodotto disponibile.

Pertanto anche se si ritiene di non utilizzare il web, bisogna considerare i costi già sostenuti e le mancate entrate generate, tenendo presente i cali di fatturato registrati, probabilmente anche perchè non si è stati nella condizioni di fornire un'adeguata risposta alla propria utenza.

A breve saranno pubblicati su questo sito anche degli esempi sulle concrete applicazioni possibili, per alcune tipologie di attività, infatti, sono in fase di predisposizione i relativi modelli, che sfruttando la tecnologia di Google, consentono l'introduzione di specifiche innovazioni tecnologiche, per essere informato si iscriva alla newsletter.

Post popolari in questo blog

Creare email aziendale

Ci sono due modi per creare una email aziendale, il primo consente di poter personalizzare solo la prima parte ( nome @ nome del provider utilizzato ) , il secondo di scegliere entrambi i nomi visualizzati ( nome @ nome azienda ) .
Il secondo metodo è molto più professionale, rispetto al primo, tuttavia bisogna acquistare il dominio, ovvero l'indirizzo che si vuole utilizzare dopo la @ .

Idee per attirare clienti in un Bar

Numerose sono le idee per attirare clienti in un Bar, tuttavia, soltanto i risultati potranno dimostrare l'effettiva utilità, rispetto agli investimenti effettuati.
Oltre le idee tradizionali, come ad esempio quella di un caffè omaggio ogni 10, piuttosto che l'aperitivo con numerosi snacks, ci sono altre iniziative che potrebbero essere molto originali ed efficaci.
Il Bar è un punto di riferimento per la zona dove si trova, tuttavia, non sempre riesce a comprenderne l'importanza, in quanto si continua a ragionare come entità singole, senza considerare che l'unione può amplificare i risultati di tutti.
La tecnologia gioca un ruolo fondamentale, la presenza su Google Maps del Bar può essere un utile strumento, in quanto tutti i soggetti che cercano un bar nella zona, utilizzando il proprio smartphone, troveranno agevolmente le informazioni di cui necessitano.
Ma per quanto sia importante anche la presenza su Google Maps, prevede sempre un interesse specifico, ovvero la …

CORSO BASE PROGRAMMI GOOGLE

Il corso base pratico sui programmi Google consente di acquisire le conoscenze minime sull'utilizzo della tecnologia web di Google.
Il corso inizia con l'esposizione dei principali programmi Google, con esercitazioni pratiche sulle singole modalità di configurazione e le relative funzionalità.