Passa ai contenuti principali

Internet a scuola

L'uso delle nuove tecnologie nella didattica è una delle sfide che le istituzioni scolastiche devono vincere, per consentire alle giovani generazioni di non essere vittime dell'analfabetismo telematico.

L'introduzione di metodologie didattiche innovative a supporto dell'apprendimento scolastico, infatti, consentirà agli studenti di iniziare ad avere dimestichezza con la migliore tecnologia mondiale disponibile.

Pertanto, l'uso di internet a scuola, oltre ad incidere sulla qualità della didattica, può favorire la creazione di una cultura "tecnologica", che non sia limitata al mero utilizzo di facebook, piuttosto che alla moda momentanea di qualche altro social network.

Ritenere che le nuove generazioni siano per definizione utenti esperti del web, non corrisponde alla realtà, al massimo hanno una propensione maggiore all'utilizzo di questa tecnologia, ma confinata ai soli strumenti di massa, quali appunto i social network più diffusi.

Per verificare questa affermazione, è sufficiente effettuare un semplice sondaggio fra i propri studenti, chiedendo quanti dispongono di una email e qual'è l'utilizzo che ne fanno, piuttosto che chiedere quanti dispongono di un proprio blog nel web. Le sorprese certo non mancheranno, quanto più saranno specifiche le domande, tante più saranno, purtroppo, le conferme.

Premesso ciò, come può la scuola cercare di arginare questa grave inadempienza di non riuscire a formare tecnologicamente i giovani italiani ? semplicemente come ha già fatto con l'antenato storico, l'analfabetismo classico, fornendo le nozioni minime necessarie per conoscere ed utilizzare gli strumenti necessari che consentono di essere soggetti attivi su internet.

L'apertura di un sito condiviso di classe, può essere un utile strumento per "iniziare" gli studenti all'utilizzo della tecnologia internet a fini "produttivi", con l'opportunità di agire anche su un altro limite, ovvero quello di passare dalla cultura dell'io a quella del noi, non solo il singolo, ma la classe, il gruppo, che lavora per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal docente.

Ma volendo pensare ad una scuola digitale "perfetta", sarebbe opportuno aprire, un network per ogni classe, con i relativi insegnamenti attivi, tutti legati fra loro dinamicamente, in modo tale da avere uno strumento tecnologicamente avanzato, a disposizione per la didattica.

Uno strumento molto efficace può essere anche quello di abituare gli studenti a creare i documenti / testi a più mani, scrivendoli in tempo reale insieme, con la supervisione dei docenti, certo ci sono dei limiti da superare, ma quanto queste modalità possono incidere sulla cultura del prossimo cittadino digitale...

Al termine di ogni lezione, l'insegnante può, ad esempio, scrivere gli aspetti essenziale della lezione, con l'opportunità, per ogni studente, di poter chiedere spiegazioni, che possono essere utili anche per tutta la classe, in modo tale da stimolare perfino un dibattito.

Tutto questo può avvenire sia in modalità pubblica, ovvero tutto il mondo può leggere, ma anche in forma privata, solo gli studenti ed i docenti abilitati possono accedere, le applicazioni possono essere tantissime, bisogna solo avere il coraggio di sperimentare le nuove metodologie didattiche, tramite l'utilizzo di internet, e validarne l'effettiva utilità.

Il programma mondiale di Google Apps For Education, si pone proprio questo obiettivo, in quanto consente alle Istituzioni scolastiche interessate, di poter disporre, gratuitamente, della migliore tecnologia mondiale disponibile, per migliorare l'apprendimento, anche tecnologico.

Tuttavia, affinchè ciò sia possibile, i primi che devono essere nella condizione di saper utilizzare questa tecnologia devono essere i docenti, che intendono introdurre nuove metodologie per aumentare il grado di apprendimento e la qualità degli insegnamenti erogati ai propri studenti.

La rilevazione periodica delle nozioni acquisite, tramite dei questionari online, ad esempio, potrebbe consentire di comprendere il grado di preparazione dei propri studenti, piuttosto che verificare quali sono le eventuali lacune diffuse, che è opportuno approfondire nelle prossime lezioni.

Inoltre, non bisogna sottovalutare l'opportunità di poter sfruttare la tecnologia di internet, anche per migliorare ulteriormente la comunicazione scolastica interna, fra il corpo docente, ed esterna, docente/famiglia, attivando le procedure che consentono il raggiungimento degli obiettivi fissati.

Perchè utilizzare google ? semplicemente per tre motivazioni, la prima è l'opportunità di partecipare al programma mondiale di google per le scuole, la seconda perchè google è il leader mondiale delle ricerche nel web e rende disponibili numerosi programmi, diventanti, ormai, dei veri e propri standard mondiali, la terza è che tutto può essere usato perfino gratuitamente.

La terza motivazione, dimostra come non sia il problema economico, spesso utilizzato come alibi, il motivo per cui internet è poco diffuso ed utilizzato nella scuola, ma come vi sia, piuttosto, una criticità culturale da dover superare, ovvero riuscire ad affrontare prioritariamente l'analfabetismo telematico diffuso fra il corpo docente, che non è riuscito, per motivazioni differenti, ad affrontarlo autonomamente, fermo restando le dovute eccezioni.

Per questa motivazione, offriamo la possibilità, per tutti i soggetti interessati, siano essi singoli docenti o istituti scolastici, di poter usufruire del nostro supporto tecnico certificato, per l'avvio e la realizzazione di uno specifico progetto, che oltre a prevedere l'adesione al programma mondiale di Google per le scuole, trasferisca anche le nozioni minime necessarie, per utilizzare direttamente ed autonomamente le procedure attivate.

Se desidera avere maggiori informazioni, può inserire un commento a questo articolo, o inviare una richiesta online, o telefonare al 0971.281782 o al 346.322.7337 . 

Commenti

Post popolari in questo blog

Creare email aziendale

Ci sono due modi per creare una email aziendale, il primo consente di poter personalizzare solo la prima parte ( nome @ nome del provider utilizzato ) , il secondo di scegliere entrambi i nomi visualizzati ( nome @ nome azienda ) .
Il secondo metodo è molto più professionale, rispetto al primo, tuttavia bisogna acquistare il dominio, ovvero l'indirizzo che si vuole utilizzare dopo la @ .

CORSO BASE PROGRAMMI GOOGLE

Il corso base pratico sui programmi Google consente di acquisire le conoscenze minime sull'utilizzo della tecnologia web di Google.
Il corso inizia con l'esposizione dei principali programmi Google, con esercitazioni pratiche sulle singole modalità di configurazione e le relative funzionalità.

Idee per attirare clienti in un Bar

Numerose sono le idee per attirare clienti in un Bar, tuttavia, soltanto i risultati potranno dimostrare l'effettiva utilità, rispetto agli investimenti effettuati.
Oltre le idee tradizionali, come ad esempio quella di un caffè omaggio ogni 10, piuttosto che l'aperitivo con numerosi snacks, ci sono altre iniziative che potrebbero essere molto originali ed efficaci.
Il Bar è un punto di riferimento per la zona dove si trova, tuttavia, non sempre riesce a comprenderne l'importanza, in quanto si continua a ragionare come entità singole, senza considerare che l'unione può amplificare i risultati di tutti.
La tecnologia gioca un ruolo fondamentale, la presenza su Google Maps del Bar può essere un utile strumento, in quanto tutti i soggetti che cercano un bar nella zona, utilizzando il proprio smartphone, troveranno agevolmente le informazioni di cui necessitano.
Ma per quanto sia importante anche la presenza su Google Maps, prevede sempre un interesse specifico, ovvero la …